Killerharp.com

      Corsi e Lezioni di Armonica

                                                                                                                        di Egidio Juke Ingala

HOMEINTRODUZIONE  CHI SONOL'ARMONICA DIATONICAPUBBLICAZIONICONTATTI

      

           

Le

Tonalità e la scelta dell’Armonica da usare

 

Come tenere lo strumento

 

Le Posizioni dell'Armonica

 

Perché studiare i Grandi dell’armonica blues

 

 

LE TRE TECNICHE PIU' COMUNI PER SUONARE UNA NOTA SINGOLA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NOTA SINGOLA CON LA TECNICA DEL BLOCCARE CON LE LABBRA

E' una tecnica semplificata che è facile per i principianti perché si imparara velocemente. Questo perché il semplice atto di far ruotare la parte posteriore dell’armonica porta a disporre le labbra in un modo da permettere all’aria di dirigersi in un solo foro alla volta. Provalo subito. Metti le labbra in modo da voler soffiare in tre fori e poi inclina la parte posteriore dell’armonica fino a che il labbro inferiore si chiude naturalmente e blocca i fori sui lati, consentendo solo alla nota del foro centrale di suonare chiaramente. Succede automaticamente!

 

 

 

 

NOTA SINGOLA CON LA TECNICA DI INCRESPARE LE LABBRA - La seconda chiamata anche “Lip Pursed” prevede di utilizzare i muscoli laterali della bocca per orientare l'aria verso i fori specifici dell’armonica che vogliamo suonare.

Il tutto consiste nel mettere le labbra come se dovessi fischiare. Infatti, potresti iniziare fischiettando proprio una tua canzone preferita e mentre lo fai osservati allo specchio e guarda attentamente la forma delle labbra. Poi prendi la tua armonica e avvicinala alle labbra mantenendo la posizione del fischio. Il piccolo spazio che si crea tra le labbra servirà proprio per indirizzare l’aria verso il foro che vuoi suonare. Prova a soffiare e vedi cosa succede, se senti suonare più note prova a spostare l’armonica un po’ a destra o a sinistra quel tanto che ti permette di centrare un unico foro. Cerca di tenere la parte interna ben stretta e di rilassare le labbra all’esterno. Se senti ancora suonare più di una nota significa che l’imboccatura è ancora troppo aperta, a questo punto stringi ancora un pò le labbra. Questa tecnica dovrà essere supportata anche da una giusta spinta del flusso d’aria al momento di soffiare, una spinta che parte dal diaframma, come un leggero colpetto di tosse. Ci vuole tempo con questa tecnica ma vedrai che già quando inizierai a suonare le prime scale o le prime melodie tutto si sistemerà. E’ solo una questione di tempo.

 

 

 

 

 

NOTA SINGOLA CON LA TECNICA DI BLOCCARE CON LA LINGUA - La terza chiamata più comunemente tongue blocking ti permette di suonare un solo foro usando la lingua per bloccarne altri, quelli normalmente a fianco di quello da suonare. Anche per questa tecnica ci vuole un po’ di tempo, in particolare se finora ti sei esercitato prettamente con le tecniche delle labbra. Con questa tecnica si riuscirà ad ottenere un grande suono, molto caldo, carico di espressività. E’ la tecnica essenziale se vorrai suonare Blues. Questa tecnica ti permetterà di creare un sacco di altri effetti di grande impatto, dagli accordi, agli accompagnamenti ritmici, alle ottave e così via.

Vediamo allora come si ottiene il tongue blocking.  Partiamo dicendo che quando appoggiamo l’armonica alla bocca mediamente dalle labbra vengono coperti quattro fori, quindi se appoggi la bocca all’armonica  in prossimità dei primi 4 fori potrai ottenere un suono creato appunto dai primi 4 fori insieme, ma se provi a soffiare o aspirare dai primi quattro chiudendo con la lingua i primi 3 a sinistra sentirai suonare solo il foro del quarto foro. Dovrai appunto appoggiare la punta della lingua in modo da chiudere i primi 3 fori.

Tutti e tre i metodi sono utili quando si suona e devono essere appresi tutti, questo ti permetterà di avere la più ampia gamma di suoni disponibili per migliorare poi la tua abilità